logotrasp-freerider-2Freerider Restaurant Live Bar

Tra una birra artigianale, un piatto tipico Walser e un hamburger a tempo di musica, inizia l’avventura. Il luogo perfetto per incontrare gente dinamica e positiva da tutto il mondo, sportivi, amanti della montagna e appassionati di  storie ed esperienze che le coinvolgono.

SPECIAL EVENTS FREERIDER

La Storia del Freeride scritta da Sergio Gabbio

sergiogabbio-alagna-1Quando mi inventai la filosofia del Freeride

Avvantaggiato dalla location che circondava il villaggio Walser di Alagna e il fatto di essere nato in un luogo meraviglioso abbracciato dalla natura più pura, uscire di casa per andare a scuola d’inverno per significava mettere gli sci,  compagni di viaggio  della mia infanzia.

A 14 anni servivo come volontario soccorso sulle piste nella “mitica” pista Balma, il quale tracciato venita preparato da una squadra di battitori con gli sci da monte a valle. Una pista difficile per pochi delimitata da paletti dove era vietato uscire dalla traccia. Nel 1970 sono diventato maestro di sci ed è li che è avvenuto un evento speciale che mi ha fatto sognare un nuovo modo di approciare la montagna.

Sulle mie tracce …

Un giorno di mezzo inverno, con neve soffice e polverosa, ho avuto un istinto fortissimo di uscire dalla traccia della pista e immetermi in canali ripidi, trascinando dietro di me clienti, di ottimo livello, che felici mi hanno seguito in questa avventura poco consigliata. Il giorno dopo persone inesperte hanno deciso di seguire le mie tracce e trovandosi nei canali ripidi non erano in grado di continuare. Recuperati a breve dal soccorso alpino,  in tutta Alagna non si parlava che del fatto che  ero uscito dagli schemi imposti dagli impianti di risalita, fino al punto di impedirmi l’accesso per tutta la stagione agli impianti stessi.

Il desiderio e la passione ribolleva dentro di me, cosi che con giornate splendide, da casa risalivo con sci da alpinismo, che ancora non era molto evoluto nella nostra valle. Raggiungevo aree vergini tipo punta Indren e punta Vittoria, valle Olen, dove tracciai nuove linee fuori dalle piste tradizionali.

La mia libertà si era riscattata dentro di me. Grazie a questo nuovo approcio che rendeva libero di conoscere la montagna, e quindi avere nuovi punti di vista della mia vita in una nuova dimensione che ora si esprime con la filosofia attuale del Freeride.

Freerider Alagna ristorante live bar

Lost Password

Register

Skip to toolbar